SICILIA; REGIONE: CIMINO (SICILIA FUTURA), FALLIMENTO ASSOCIAZIONE ALLEVATORI FATTO GRAVE CHE METTE A RISCHIO CONTROLLI SU ALLEVAMENTI, GOVERNO INTERVENGA PER GARANTIRE IL PERSONALE SOSPESO



PALERMO – “Il fallimento dell’Associazione allevatori (Aras) è emblematico di come l’Assessorato regionale all’Agricoltura non abbia saputo risolvere una vertenza che riguarda importanti funzioni nel campo del controllo dei bovini e degli ovini e il lavoro di 120 dipendenti. Occorre trovare subito una soluzione per non disperdere la professionalità di questi dipendenti, per i quali va trovato un ricollocamento-assorbimento in altri enti e istituti regionali come lo Zootecnico e lo Zooprofilattico. E’ grave che in un settore in cui talvolta la mancanza di controlli e le gestione degli stessi in mano a soggetti coinvolti in indagini contro organizzazioni criminali ha determinato un incremento di pandemie con rischi anche per l’uomo. Il governo Crocetta affronti immediatamente la vicenda e provveda al ripristino di tali controlli affidando le competenze ex Aras e utilizzando il personale allo stato sospeso”. Lo afferma Michele Cimino, portavoce di Sicilia Futura e deputato all’Assemblea regionale siciliana.

Commenti