NUCCIA PALERMO SICILIA FUTURA: SEGNALETICA ERRATA STATALE 640 DISAGI PER AUTOMOBILISTI



“Anno nuovo e disservizio vecchio. Sembra ormai normale che le cose, anche le più banali, in provincia di Agrigento diventino complesse e causa di notevole confusione e disagio. A certificare tale situazione vi è la segnaletica verticale posta sulla SS 640 che per chi la conoscesse in gergo comune, seppur non corretto, è lo scorrimento veloce Agrigento – Caltanissetta ormai diventato, all’altezza della Casa Circondariale Petrusa, l’incubo degli automobilisti”.

Sono state decine e decine le segnalazioni pervenute da diversi automobilisti costretti a fare giri lunghissimi per riuscire a raggiungere Agrigento, il quartiere di Fontanelle e soprattutto la zona dove sorge l’ospedale San Giovanni di Dio. Per non parlare poi del grave pericolo che scaturisce dai sempre più numerosi autisti che per non allungare notevolmente il tragitto effettuano la pericolosissima inversione ad U nel tratto tra contrada Casena e contrada Petrusa, tratto a doppio senso di circolazione.

Ad intervenire in merito alla problematica è il Vicesegretario Provinciale di Sicilia Futura, Nuccia Palermo, che ammonisce la confusionaria installazione della segnaletica stradale, evidentemente causa di confusione e di disservizi, sollecitando le amministrazioni comunali ad interporsi, poiché la problematica ricade sul loro territorio di competenza, con l’Anas al fine di sollecitarne un immediato intervento”

“Ci sembra assurdo, tra le altre cose, aver complicato il raggiungimento sia del Carcere Petrusa che dell’Ospedale San Giovanni di Dio – insiste il Vicesegretario Provinciale – il cui raggiungimento anche da parte degli operatori stessi risulta tortuoso e ricco di disagi.”

“Siamo consapevoli della competenza strettamente legata all’Anas  ma ci preme sottolineare come sia fondamentale da parte dei Sindaci dei comuni interessati, nello specifico Agrigento e Favara, intervenire e sollecitare l’ente competente al fine di risolvere il disservizio fino ad oggi presente. E’ inaccettabile che un pendolare o un agrigentino venga tradito da una segnaletica equivoca che ti induce ad allungare il tragitto di circa 12 km. E nell’attesa che un apparente semplice intervento di sistemazione della segnaletica avvenga – conclude il Vicesegretario Nuccia Palermo – sarà nostra premura interrogare i vertici dell’Anas per conoscere le reali tempistiche entro le quali i primi 34 km della SS640 verranno realmente riaperti al traffico”.
Il Vice Segretario Provinciale S.F.
Nuccia Palermo                                   

Commenti